Crocchette di riso e ceci

Originari del Medio Oriente, i ceci sono i legumi più coltivati al mondo. E a mio parere anche i più buoni. I ceci secchi sono un po’ laboriosi da cucinare poiché richiedono un ammollo molto lungo (dalle 8 alle 24 h) e di una cottura di almeno tre ore. Per questo motivo molti scelgono i ceci in scatola già lessati che perdono però in sapore e in valore nutritivo. L’uso della pentola a pressione che dimezza i tempi di cottura, può allora essere un buon compromesso per gustare più spesso questi gustosi legumi. Questa ricetta parte dalla quantità di legumi già cotta. Poiché nell’ammollo raddoppiano il peso e il volume, partendo dai ceci secchi bisogna calcolare la metà del peso.

Ingredienti

  • 500 g di ceci cotti
  • 250 g di riso cotto (raffreddato)
  • 1 cipolla bianca grande
  • 50 g semi di sesamo
  • olio e.v.o.
  • sale q.b.
  • prezzemolo
  • pane grattato
  • 1 tuorlo d’uovo (facoltativo)

Passiamo nel passaverdure i ceci cotti, ottenendo così una pasta morbida ma compatta.  Laviamo bene il sesamo e lasciamolo scolare per qualche minuto in un colino, dopodiché facciamolo asciugare e tostare in una padella antiaderente a fuoco basso. Sarà pronto quando comincia a scoppiettare.

Prendiamo una parte del sesamo (circa la metà) e frulliamola con un macinino.  Tagliamo finemente la cipolla e lasciamola soffriggere per qualche minuto con olio extravergine di oliva. Aggiungiamo il riso cotto sgranandolo con una forchetta (poiché raffreddandosi, si sarà un po’ agglomerato), continuando a mescolare. Aggiungiamo il prezzemolo lavato e tritato e la crema di ceci. La consistenza di questo impasto risulterà un po’ densa, quindi aiutiamoci con il mestolo fino a ottenere un impasto omogeneo. Aggiungiamo il sesamo tritato, un cucchiaio d’olio e il sale. Amalgamiamo il tutto. Ora non ci resta che lasciar raffreddare il preparato per le nostre crocchette. Nel frattempo ungiamo una teglia e sbattiamo un rosso d’uovo in un recipiente con un po’ di sale. Mettiamo abbondate pane grattato in una scodella mescolandolo con il sesamo rimanente.

Formiamo le crocchette con l’impasto di riso e ceci facendo delle palline con le mani. Passiamo ciascuna pallina prima velocemente nel tuorlo d’uovo e poi accuratamente nel pane grattato.  Il passaggio nel tuorlo d’uovo può essere tranquillamente saltato dai vegani, visto che io stessa ne faccio spesso a meno. Il risultato finale sarà comunque gustoso anche se meno croccante e compatto. Disponiamo quindi le nostre crocchette nella teglia e inforniamo a 180° per 30 min, girandole a metà cottura. Bon appetit!

Un consiglio: io ne preparo una quantità maggiore di quelle che andrò a consumare nell’immediato e una volta cotte le congelo. Sono un’ottima risorsa quando non si ha il tempo di cucinare. Si possono scongelare qualche ora prima o direttamente nel forno.

Yoga! Si (ri)comincia!

Dopo una sosta estiva più o meno breve, molti centri yoga in questo periodo stanno riaprendo le porte agli allievi. Anche se i più diligenti hanno continuato per la maggior parte dell’estate con la propria pratica personale, prendere lezioni da un insegnante qualificato è molto importante. Questo, infatti, è in grado di correggere i nostri piccoli errori e di indirizzarci verso quello che è meglio per noi.

A quelli che non hanno mai praticato o desiderano cambiare, molte scuole danno la possibilità di frequentare una o più lezioni di prova. Il consiglio è di provare più insegnanti e più stili, così da poter scegliere quello che è più si adatta alle nostre esigenze. Una volta scelto però è importante essere decisi continuare a frequentare con costanza quel corso tutto l’anno: solo così si potranno conoscere i veri benefici che lo yoga è in grado di darci. In questo periodo dell’anno inoltre, è molto importante praticare per preparare il corpo al cambio di stagione e alzare le difese immunitarie. La stagione fredda è alle porte, influenza e malattie da raffreddamento sono spesso in agguato. Perché aspettare?